Massaggio Terapeutico

Il massaggio (dal greco massein che significa “impastare”, “modellare”) è la più antica forma di terapia fisica, utilizzata nel tempo da differenti civiltà, per alleviare dolori e decontrarre la muscolatura allontanando la fatica. Oggi trova spazio all’interno della fisioterapia. Ne esistono diversi tipi, con differenti finalità: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, drenanti.

Massaggio terapeutico

Massaggio terapeutico

Con massoterapia si intende l’insieme delle tecniche di massaggio che vengono applicate sul corpo tenendo conto delle condizioni generali del paziente ( sesso- età- problema da trattare e capacità di reazione dell’organismo). La pratica ha origine (come storicamente noto) in Cina, paese nel quale è molto praticata e dal quale viene esportata in tutto il mondo attraverso centri specialistici. Una delle branche della massoterapia più antiche (probabilmente la più antica) è il TuiNa, da cui hanno avuto origine molte altre pratiche collegate, come l’agopuntura.

 

La tecnica

Si esegue con una tecnica che attraverso il contatto corporeo, manuale e con manovre precise e sequenziali, attenua dolore e tensione all’apparato muscolare. I movimenti del massaggio vanno eseguiti nella direzione delle fibre muscolari e devono rispettare il senso della circolazione venosa, quindi dalle estremità verso ilcuore, e possono essere decisi e rapidi, per un effetto tonificante, oppure lenti e delicati, per un effetto calmante.[1]

Esistono varie tipologie di massaggio: antidolore, anticellulite, antistress, estetico, curativo, sportivo, erotico e drenante. Esistono poi specifiche manovre per le donne in gravidanza, per i neonati o per gli anziani

Fisioterapia in gravidanza a Roma

Fisioterapia e massaggio in gravidanza a Roma

Tra i vari tipi di massaggio si possono annoverare:[1]

  • Lo sfioramento, ossia far scivolare il palmo o il polpastrello sulla pelle; in questo modo si attiva il ritorno venoso al cuore.
  • La percussione, una sequenza di colpi dati con il palmo o con il pugno chiuso; induce un effetto stimolante e tonificante.
  • L’impastamento, ovvero il sollevamento della pelle eseguito con un pizzicamento e una torsione;
  • La frizione, che consiste in una pressione da associare a movimenti circolari o diversi;
  • La pressione, cioè comprimere con il palmo la pelle eseguendo un movimento continuo e dolce; questo è utile per eliminare contratture muscolari (crampi).
  • La vibrazione, ossia una pressione unita ad un movimento oscillatorio; produce un effetto stimolante.

Si utilizzano oli o creme appositi per facilitare lo scorrere delle mani sul corpo.

rieducazione ginnastica posturale Roma

Terapia Miofasciale, massoterapia a  Roma

In occidente si effettua per lo più su appositi lettini, mentre in oriente è spesso in uso il futon, o materassino a terra, così da sfruttare meglio il peso e le parti del corpo del massaggiatore nell’esecuzione delle “pressioni”, tecnica ampiamente utilizzata nel massaggio orientale. La durata della seduta non deve essere inferiore a 30 minuti, al fine di garantire un beneficio, e molto raramente è superiore alle due ore. Creme apposite ed oli migliorano l’efficacia del trattamento. La seduta dovrà essere effettuata in un ambiente con temperatura adeguata per non sentire freddo.

Precauzioni e controindicazioni

Tutti possono ricevere i massaggi, con qualche precauzione riguardo ai bambini: il massaggio adatto a loro sarà necessariamente più leggero, tenendo conto della fragilità ossea.

  1. ^a b “Guida medica”, Fratelli Fabbri Editore, pag.164-165,198-199

Bibliografia

  • Romolo Majnoni, Manuale del massaggio, Milano, Hoepli, 1901.
  • Ashley Montagu, Il linguaggio della pelle, Milano, Vallardi, 1981.
  • Eilean Bentley, Massaggio: per persone che hanno troppo da fare, per sciogliere le tensioni causate da uno stile di vita frenetico, Milano, Corbaccio, 2006. ISBN 88-7972-823-7.

Il massaggio Terapautico o Massoterapia può essere di diversi tipi: Massaggio Miofasciale, Massaggio Connettivale, Massaggio Decontratturante, Massaggio drenante